I migliori cantanti rock del mondo

Charlie Harper e gli U.K. Subs

Qui parliamo dei primissimo periodo della rivoluzione punk che sconvolse Londra e il resto dell'Europa nel 76. Una manciata di gruppi musicali scuotevano la rigidità del panorama musicale, spalleggiati da poche migliaia di giovanotti dalle idee non sempre chiare ma sicuramente stufi della pessima musica che le majors imponevano al pubblico: tra questi gruppi, i Subs, chiamati poi UK Subs.

Il capo di questo gruppo non era un ragazzino. Charlie Harper era ampiamente più maturo degli altri cantanti e musicisti dei primi anni punk: quando formò gli U.K. Subs era già ultratrentenne e aveva già dietro di sé una ricca esperienza in diverse band di rock'n'roll. Ma da rocker vero, Harper seppe riconoscere quanto c'era di più genuino nel fenomeno punk. La sua non fu una metamorfosi commerciale, perché né lui né gli U.K. Subs fecero mai scelte commerciali. Si trattava di capire che qui stava succedendo qualcosa di serio e che era il caso di partecipare attivamente al movimento. Fu così che un solido ed esperto rocker divenne uno dei leader del movimento punk londinese e inglese.

Pur essendo più anziano, Charlie Harper impose alla sua voce e ai suoi concerti una carica di energia indescrivibile, ancora più forte di quella degli altri gruppi punk. Il ritmo dei concerti era frenetico. Centinaia di concerti ogni anno, praticamente un concerto ogni sera, anche di fronte a un pubblico di sole cinquanta persone, a volte sempre le stesse. Quello che contava per Charlie Harper era portare la sua band, gli UK Subs, in giro per l'Europa a cantare e a suonare per il suo pubblico.

I decenni sono passati. Sid Vicious è morto da più di 30 anni e molti protagonisti di quegli anni lo hanno già raggiunto, consumati da uno stile di vita ad alto consumo. Gli altri, per la maggior parte, smaltiscono le ultime sbornie o accudiscono ai nipotini. Uno solo è ancora lì. Charlie Harper continua a cantare con gli U.K. Subs, al centro di una formazione che ha dovuto continuare a modificare per ovviare ai malanni del tempo che passa. Lui è ancora lì, ormai sessantenne, a donarci un gig al dì.

© Copyright www.rock-web.com